lunedì 10 marzo 2014

"Il Sole 24 Ore": la Cattaneo denigra il Prof. Di Bella. Poi ritratta....



Qualche giorno fa il “Sole 24 Ore” ha pubblicato un articolo diffamatorio nei confronti del Prof. Di
La smentita del sole 24 ore
Bella, intitolato"L'inganno di Stamina"
Da quando è iniziata la complessa vicenda Stamina, i principali mezzi di informazione non perdono occasione per paragonarla impropriamente al famoso Metodo Di Bella, la famosa cura per i tumori collaudata sui pazienti da ormai cinquant’anni, a dispetto della bocciatura ufficiale della nota sperimentazione-truffa del 98.
Nell’articolo del quotidiano, la Dottoressa Elena Cattaneo (senatrice nominata dal Presidente Napolitano) e Gilberto Corbellini, si sono  lasciati prendere troppo la mano, ed hanno passato il limite dando questa vergognosa definizione del Grande Prof. Di Bella “Di fatto, Di Bella era uno sconosciuto e modesto fisiologo, senza alcuna competenza oncologica o esperienza clinica”.

Il Prof. Tullio e la lattera Di G. Marconi
Tutti sanno quanto siano indiscutibili oltre la competenza e la cultura smisurata, anche i riconoscimenti pubblici da parte di grandi personaggi come Guglielmo Marconi, che lo premiò e lo voleva addirittura al CNR,e dal Professor Tullio, candidato al premio Nobel col quale collaborò nei primi  anni della sua carriera, solo per citare alcune delle personalità che lo stimavano profondamente.
Per l’occasione, consiglieremmo ai due autori dell’articolo di farsi una certa cultura  sulla vita ed i successi del Prof. Di Bella con la biografia del figlio Adolfo, "Il Poeta della Scienza".

AGGIORNAMENTI SUL METODO DI BELLA
Per quanto riguarda invece l’efficacia del Metodo, consigliamo di aggiornarsi, perché dopo il '98, non solo le persone si rivolgono ancora al figlio del Professore e ai medici che applicano la cura, in molti casi disperati dopo che le terapie tradizionali hanno miseramente fallito, ma potranno trovare centinaia di testimonianze e documentazioni sia nel Forum di Bella http://www.dibella.org/lavagna.do, http://www.metododibella.org/che nel gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/metododibellaitalia/, oppure nei filmati immessi in rete.

Eclatanti gli ultimi casi giunti alla ribalta, e di cui si sono occupati, seppur con molto timore, Canale 5 e la Rai: Flora Nardelli e  Barbara Bartorelli, guarite col MDB dopo che le cure tradizionali risultate inutili le avevano ormai portate alla disperazione.
E' palese che per chiunque trovare le documentazioni è veramente molto semplice, ma soprattutto è doveroso per chi vuol fare una corretta informazione scientifica.
Ma ingiustificabile ed inqualificabile soprattutto da parte di chi ricopre una carica pubblica come la Dottoressa Cattaneo, per di più in qualità di ricercatrice scientifica, per cui teoricamente con una dovuta competenza sull’argomento.
"Il Poeta della Scienza". Di Adolfo Di Bella

L'UNIONE FA LA FORZA
Per tutti coloro che volessero sparare indiscriminatamente contro il Metodo Di Bella, li informiamo che qualcosa di diverso sta accadendo in questi anni: le migliaia di pazienti sono stanchi dei continui attacchi e indignati dagli insulti verso l’indimenticabile Professore ed il suo Metodo, si sono uniti.
E così, grazie al gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/metododibellaitalia/, si sono aggregati ai figli del Prof. Di Bella, nella lotta immane contro la disinformazione, riportando verità e giustizia con le loro inequivocabili testimonianze.
Anche in questo caso la redazione del giornale 24 Ore è stata infatti subissata dalle loro lettere di protesta, con attinente la documentazione che ribatte minuziosamente i punti diffamatori ed ingannevoli rivolti alla figura del Prof. Di Bella.
Il giornale ha accolto le proteste, alcune delle quali sono visibili anche sulla pagina di facebook del quotidiano https://www.facebook.com/ilsole24ore?hc_location=timeline .

LA RITRATTAZIONE
Così dopo qualche giorno la Dottoressa Cattaneo con il coautore, ha dovuto pubblicare la smentita intitolata “Un chiarimento. Le lauree e il Metodo Di Bella.” in cui si è vista costretta a rettificare le sue precedenti dichiarazioni denigratorie, riportando i dati che documentano in parte, l’indiscussa competenza scientifica del Prof. Di Bella.
Rivista del '98 sul caso Di Bella
Pur constatando con soddisfazione che il Professore è stato trattato in questa rettifica con il giusto rispetto, notiamo che in fondo all’articolo, la Dottoressa Cattaneo si lascia nuovamente andare a dichiarazioni non veritiere, in cui forse stizzita per lo doverosa smentita, sostiene di nuovo erroneamente che "Il suo metodo non è stato adottato dalla normali prassi medica, evidentemente ritenendo insufficienti le prove a suo supporto".

Bene: nella lettera di protesta allegata troverete tutta la documentazione necessaria per poter appurare, con dati alla mano, quale sia la verità.
Senza dubbio questa smentita ufficiale, più che dovuta alla memoria del grande Professor Di Bella è un precedente simbolicamente importante.
Speriamo che in futuro i giornali e i mezzi di comunicazione trattino l’argomento con maggior rispetto , comprendendo che la disinformazione è un insulto non solo per la famiglia del Prof. Di Bella , ma anche per le migliaia di malati esasperati che  ogni giorno devono combattere per i loro diritti negati da uno Stato che li obbliga a pagarsi una cura collaudata da mezzo secolo!                                                  
Uniamoci per una giusta informazione!


LETTERA DI PROTESTA

Contesto l'articolo da voi pubblicato sul numero del Sole 24 ore di domenica 2 marzo 2014 a firma di Elena Cattaneo e Gilberto Corbellini dal titolo "L'inganno di stamina".

L'articolo integra i reati di ingiuria e di diffamazione a mezzo stampa della persona del prof. Luigi Di Bella ai sensi degli artt. 594, 595 e 596-bis c.p., per i seguenti profili penalmente rilevanti.

1 - Dichiarazioni false, e offensive della reputazione nel punto in cui si dice che il professore era solo fisiologo e non aveva competenze oncologiche ed esperienze cliniche.

Sul punto preciso che il prof. Di Bella aveva le seguenti lauree e le seguenti competenze mediche che si riassumono sinteticamente.

Laurea in Medicina (1936),
laurea in Farmacia (1938)
laurea in Chimica (1938).
1941/1943: direttore dell’Ospedale Militare della 39° divisione “Acqui”e successivamente dell’Ospedale della 209° divisione “Modena”, a Gianina.
Docenza in Fisiologia Umana (settembre 1948) conseguita risultando primo tra 60 concorrenti
Docenza in Chimica Biologica (novembre 1948), conseguita risultando primo fra 28 concorrenti.
assistente e aiuto incaricato del Prof. Pietro Tullio (1881+1941), uno dei più grandi fisiologi del XX° secolo e candidato al premio Nobel per la Medicina nel 1930 e nel 1932 (attualmente esistono gruppi di studio sulla sua opera presso la J. Hopkins Un.).
Vincitore del premio nazionale “Littorio” anni tra il 1932 ed il 1936
Pubblicazione del lavoro premio Littorio 1936 sul volume annuale edito dal CNR
Docenza di Fisiologia Umana e di Chimica Biologica dal 1936 al 1939 presso l’Università di Parma; successivamente presso quella di Modena, dove insegnerà a studenti delle facoltà di Medicina, farmacia, Scienze Biologiche, Scienze Naturali ed a medici specializzandi in Scienza dell’Alimentazione e Neurologia.
Pubblicista:
n. 215 lavori su riviste scientifiche nazionali ed internazionali o in atti di congressi (1932-2002) nazionali ed internazionali.
4 libri pubblicati:
“Chimica Biologica (1938)
“Il pesce nell’alimentazione” (ed. Patron, Bologna, 1977)
“Etica Professionale” (ed. Ferrari, Bergamo, 1985)
“Cancro: siamo sulla via giusta?”, ed. T. Factory, Roma, 1997.

2- Dichiarazioni false e tendenziose e offensive della reputazione nel punto in cui si dichiara che il prof. Luigi Di Bella non avrebbe dato la descrizione completa delle procedure utilizzate per la preparazione dei trattamenti e degli effetti degli stessi se non al momento della sperimentazione. Anzitutto: il prof. Di Bella il 31/1/98 firmò una dettagliata descrizione delle procedure di preparazione dei galenici; quindi rilasciò dettagliata descrizione autografa e firmata dello schema di otto farmaci ricorrenti della sua prassi prescrittiva (contro i 4 impiegati nella sperimentazione), completata da osservazioni e specifiche applicative. Inoltre è documentato che numerose prescrizioni dello scienziato fossero affluite negli anni precedenti al Min. della sanità e fossero state valutate, seppure criticamente, dalla Comm.ne Onc. nazionale.

3 - Dichiarazioni false e offensive della reputazione nel punto in cui dice che sul Metodo Di Bella non c'è letteratura scientifica.

Sul punto preciso che esiste amplissima letteratura scientifica sul metodo e sui farmaci e rinvio alle pubblicazioni presenti sulla banca dati mondiale Pub Med, che costituisce la banca dati ufficiale dove sono indicate le pubblicazioni di tutti gli studi medici di particolare rilevanza. A titolo esemplificativo si veda l’elenco di seguito riportato.

Melatonin Anticancer Effects: Review Giuseppe Di Bella 1,*, Fabrizio Mascia 1, Luciano Gualano
2 and Luigi Di Bella 2 International Journal of Molecular Sciences Int. J. Mol. Sci. 2013, 14, 2410-
2430ISSN 1422-0067

The Di Bella Method (DBM) improved survival, objective response and performance status in a
retrospective observational clinical study on 55 cases of Lymphomas.
Neuro Endocrinol Lett. 2012 Dec 28;33(8).
.
The Di Bella Method (DBM) improved survival, objective response and performance status in a
retrospective observational clinical study on 23 tumours of the head and neck.
Di Bella G, Colori B.Neuro Endocrinol Lett. 2012;33(3):249-56.

Di Bella G, Di Bella A, Gualano L.Neuro Endocrinol Lett. 2012;33(3):247-8.
The Di Bella Method (DBM) improved survival, objective response and performance status in a
retrospective observational clinical study on 122 cases of breast cancer.Di Bella G.
Neuro Endocrinol Lett. 2011;32(6):751-62.

The Di Bella Method (DBM). Di Bella G Neuro Endocrinol Lett. 2010 Sep 30;31(suppl1).
Complete objective response of neuroblastoma to biological treatment.Di Bella G, Colori B.Neuro
Endocrinol Lett. 2009;30(4):437-49.PMID: 20010503

Complete objective response of oesophageal squamocellular carcinoma to biological treatment.Di
Bella G, Madarena M.Neuro Endocrinol Lett. 2009;30(3):312-21.

Complete objective response to biological therapy of plurifocal breast carcinoma.
Di Bella G.Neuro Endocrinol Lett. 2008 Dec;29(6):857-66.

Chronic lymphocytic leukemia: long-lasting remission with combination of cyclophosphamide,
somatostatin, bromocriptine, retinoids, melatonin, and ACTH Todisco M..

Cancer Biother Radiopharm. 2009 Jun;24(3):353-5.PMID: 19538058
Melatonin makes splenectomy unnecessary in two patients with idiopathic thrombocytopenic
purpura refractory to corticosteroids. Todisco M J Pineal Res. 2007 Sep;43(2):214.PMID:
17645700

Low-grade non-Hodgkin lymphoma at advanced stage: a case successfully treated with
cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptine, retinoids, and melatonin. Todisco M.
Am J Ther. 2007 Jan-Feb;14(1):113-5.PMID: 17303979

Relapse of high-grade non-Hodgkin's lymphoma after autologous stem cell transplantation: a case
successfully treated with cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptine, melatonin, retinoids,
and ACTH. Todisco M Am J Ther. 2006 Nov-Dec;13(6):556-7

Severe bleeding symptoms in refractory idiopathic thrombocytopenic purpura: a case successfully
treated with melatonin. Todisco M, Casaccia P, Rossi NAm J Ther. 2003 Mar-Apr;10(2):135-
6.PMID: 12629593
.Melatonin for refractory idiopathic thrombocytopenic purpura: a report of 3 cases. Todisco M,
Rossi N Am J Ther. 2002 Nov-Dec;9(6):524-6.

Cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptin, retinoids, melatonin and ACTH in the
treatment of low-grade non-Hodgkin's lymphomas at advanced stage: results of a phase II trial.
Todisco M, Casaccia P, Rossi Cancer Biother Radiopharm. 2001 Apr;16(2):171-7.PMID: 11385964
[PubMed - indexed for MEDLINE]

Somatostatin, retinoids, melatonin, vitamin D, bromocriptine, and cyclophosphamide in advanced
non-small-cell lung cancer patients with low performance status.
Norsa A, Martino Cancer Biother Radiopharm. 2006 Feb;21(1):68-73.PMID: 16480333 [PubMed -
indexed for MEDLINE]

Somatostatin, retinoids, melatonin, vitamin D, bromocriptine, and cyclophosphamide in
chemotherapy-pretreated patients with advanced lung adenocarcinoma and low performance status.
Norsa A, Martino, Cancer Biother Radiopharm. 2007 Feb;22(1):50-5.PMID: 17627413 [PubMed -
indexed for MEDLINE]

Digitando sul motore di ricerca del sito www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed i seguenti termini “somatostatin and cancer”, “melatonin and cancer” ecc., appare un elenco di migliaia di pubblicazioni sull’efficacia antitumorale di ogni componente del Metodo.

4 - Espressione di giudizi denigratori e ingiuriosi, offensivi dell’onore e del decoro, nel punto in cui si usano gli aggettivi: "sconosciuto e modesto" accanto alla parola "fisiologo".

Ricordo la responsabilità penale del direttore del giornale in concorso con gli autori dell'articolo ai sensi degli artt. 57 c. p. e 8 della legge 47/48 in combinato disposto con gli artt. 594, 595 e 596-bis, cui si aggiunge la responsabilità civile per danni ai sensi dell’art. 2059 c.c. in comb. disp. con l’art. 185 c.p...

Distinti saluti.


Per chiunque volesse spedire questa lettera potete trovare gli indirizzi a questo link  https://www.facebook.com/events/1478023389086139/?ref=22&source=1

2 commenti: