domenica 24 agosto 2014

domenica 17 agosto 2014

I pensieri di Roberto Rizzo: Aforisma 27

Aforisma 27 Roberto Rizzo

Ogni affetto è essenzialmente derivato da bisogni e necessità, pertanto totalmente illusorio nella propria deformazione.


©Copyright Roberto Rizzo.  
facebook:
https://www.facebook.com/pages/Roberto-Rizzo/398481276859068?hc_location=timeline  
Blogger:
http://rizzoroberto.blogspot.it/   

giovedì 14 agosto 2014

Leonia, e la dieta dei gs:dolori alle giunture e protesi al ginocchio


Eccoci alla testimonianza di Leonia.
Anche in questo caso vedremo come il Dottor Mozzi ha affrontato questa patologia comune a molte persone. In seguito ho pensato di condividere il video  di due puntate inerenti all'argomento e riassumerlo per iscritto.
Grazie Leonia per la tua condivisione utilissima.


LEONIA E LA SUA PATOLOGIA

Mi chiamo Leonia e sono gruppo zero.

Il problema più significativo che mi affliggeva era il dolore alle giunture, in una forma così  invalidante per cui hanno dovuto inserirmi anche della protesi al ginocchio.
Il dolore era causato dal fatto che praticamente non avevo più cartilagine, ma nessuno mi aveva spiegato la causa.
Purtroppo i medici mi hanno letteralmente rovinato facendomi anche infiltrazioni di cartilagine di maiale, che mi procuravano dolori terribili senza risolvere però il problema. (ho saputo in seguito che per il mio gruppo sanguigno il maiale è nocivo)
Poi fortunatamente ho conosciuto il Dottor Mozzi, che mi ha fatto rinascere.
Grazie a questo medico ho così scoperto la causa per cui la cartilagine si era consumata: mi ha consigliato di eliminare i colpevoli del mio malessere: tutti i latticini, incluso il formaggio di capra che a volte mi induceva in tentazione.
 
Mi ha consigliato di escludere totalmente anche la mia frutta estiva.
Il mitico e superlativo Dottor Mozzi aveva ragione: i dolori articolari sono ormai un lontano ricordo e finalmente riesco a fare i miei tre piani senza ascensore e molto agilmente.
Ora se per disgrazia assaggio un qualcosa di latte vaccino, un dolce o un frutto subito mi ritornano i dolori articolari.
Con questo regime alimentare ne ha beneficiato la salute e seconda cosa il borsellino, la farmacia ormai la vedo da lontano .....
Sono anche riuscita a dimagrire e così mi son vista rientrare nella taglia 46: una grande soddisfazione!
Il mio consiglio è: siate sempre curiosi, sperimentate,vogliatevi bene e soprattutto usate la vostra testa!

                                                      LA MIA ALIMENTAZIONE
COLAZIONE: La mia giornata comincia attorno alle 6.30 con un bicchiere d acqua tiepida, poi a secondo dei giorni mi sbizzarrisco: a volte bevo caffè di cicoria con latte di soia, oppure a giorni alterni dei brutti ma buoni fatti in casa o mangio un frutto

PRANZO:  non ho un orario preciso per il pranzo,come gruppo 0 mangio quando sento la necessità ma sempre cibi benefici per il mio gs

CENA:…..alla sera rigorosamente proteine e verdure 

Leonia


I VIDEO DEL DOTT.MOZZI 
Il primo video del Dottor Mozzi tratta di menisco e anca
Il secondo video parla di osteoporosi e cervicale 

PRIMO VIDEO:MENISCO E  ANCA
In questo video il Dottor Mozzi ci parla delle motivazioni per cui le cartilagini si consumano.
Solitamente gli ortopedici in presenza di  di dolori e rigonfiamenti siringano il liquido sinoviale in eccesso, ma non indagano sulle cause.
In questo video il Dottor Mozzi ci spiega la causa delle cartilagini consumate
In presenza di dolori e gonfiori, l'ortopedico solitamente pratica infiltrazioni, mentre il dolore si potrebbe controllare con l'alimentazione, eliminando i cibi sbagliati.
E' una patologia che si riscontra spesso nei calciatori e nei grandi mangiatori di frutta. Il Dottor Mozzi stesso sostiene che egli stesso, pur avendo seri problemi alle congiunture ormai consumati e menischi risistemati, se non mangia cibi sbagliati riesce ugualmente a utilizzarli
I menischi si indeboliscono a causa del consumo di latte e latticini.
Anche i legamenti inoltre non si romperebbero mangiando i cibi giusti.
Antonella Baronio, la presentatrice di Telecolor, apre una piccola parentesi dedicata ai nostri animali domestici che iniziano a soffrire delle nostre stesse patologie sempre a causa dei cibi confezionati e che contengono sostanza a loro dannose, come i cereali ad esempio.
IL Dottor Mozzi consiglia di dare loro dei bei pezzi di carne e ossa da rosicchiare, la dieta ideale per loro.
Riprendendo il discorso, Il medico ci parla dell'indebolimento delle articolazioni causato dall'alimentazione sbagliata, e cioè frutta, zuccheri e anche dolci.
I dolcificanti (come il fruttosio, il maltitolo, etc)erroneamente vengono considerati meno dannosi, mentre invece secondo lui sono molto peggiori dello zucchero stesso.
Cambiando le nostre abitudini alimentari ed eliminando questi cibi il miglioramento tra l'altro è immediato!

POMODORI: Mentre arance, mandarini e mandaranci, sono considerati spesso i frutti colpevoli nella stagione invernale(ne parla nelle
Pomodori dannosi per alcuni gs
puntate precedenti), per alcuni gruppi i responsabili possono essere altri cibi.

Per chi ha il gruppo sanguigno B è l'uso dei pomodori che provoca seri problemi, che può determinare infiammazioni alle spalle, gomiti, ginocchia o alle anche.
Lo stesso vale anche per il gruppo A, che avrà problemi anche allo stomaco oltre che alle articolazioni, per il gruppo AB invece sono cereali, frutta e pomodori.
I gruppi AB e 0 sono più tolleranti a questo ortaggio, mentre i Gruppi A e B devono stargli decisamente alla larga.
Per cui la pasta è meglio che l'abbinino alle verdure come le cime di rapa o il pesto o cima di rapa.
I pomodori comunque non fanno parte secondo il Dottor Mozzi della dieta mediterranea, ma della dieta dell'America Latina.
Questi ortaggi andrebbero comunque consumati solo nella stagione calda, perché ricchi di acqua.
Ma vi sono altri ortaggi che possono essere dannosi.

PEPERONCINO: Molto spesso consigliato perchè dicono che fluidifichi il sangue, per il Dottore invece per alcuni gruppi sanguigni può portare serie infiammazioni alle articolazioni, ed esattamente per i gruppi A e AB, mentre invece per il GS 0 è concesso.
(Antonella, la presentatrice a questo proposito, essendo di gruppo A conferma che anche lei metteva peperoncino dappertutto e ne ha pagate le spese perché le causava infiammazioni).
Il gruppo B invece può consumarlo anche quasi quotidianamente.
IL LIQUIDO SINOVIALE: Il dottor Mozzi ci spiega che questo liquido serve a lubrificare le articolazioni e le giunture, ma se in eccesso può creare seri problemi di infiammazione.
Più facilmente colpite le ginocchia.
Solitamente la soluzione dei medici è siringare il liquido in eccesso, mentre quest'operazione non sarebbe più necessaria cambiando alimentazione e eliminando i cibi sbagliati che la causano.
Per cui togliendo l'eccesso di dolci, frutta, latticini e farinacei che determinano l'accumulo di liquido
Inoltre il liquido in eccesso si riassorbirebbe da solo, non c'è bisogno di aspirarlo.
Impacchi benefici d'argilla

ARGILLA: a questo proposito ci ricorda i poteri dell'argilla. Gli impacchi messi sulle ginocchia e fasciati per tutta la notte, assorbono il liquido e al mattino la troverete calda come in un forno, perché ha assorbito il calore dell'infiammazione.
In questo modo si innescano i processi naturali dell'organismo che con le proprie forze provvede a sistemare il liquido in eccesso.
Siringando il liquido, senza rimuovere la causa il problema si ripresenterebbe ciclicamente, ma addirittura si potrebbero presentare anche patologie più gravi  di tipo tumorale insistendo con questa pratica.
Il Dottor Mozzi specifica che per i dolori al ginocchio e alle spalle, le cause sono da attribuire più a determinate sostanze come dolci, zuccheri e alla frutta, soprattutto quella invernale. Infatti iniziano solitamente d'inverno con arance mandarini e mandaranci, che non andrebbero consumati, e se ne vanno con l'arrivo dell'estate, e non sono da attribuire al freddo, ma questa tipologia d'agrume.
Mentre per ginocchia, gomito e spalle sono causate dalla frutta, i dolori all'anca
sono legati al colon, che a causa della la colite  trasmette l'infiammazione e sono dovuti più al latte, latticini, yogurt e infine formaggi.
Il latte che ritroviamo spesso come colpevole di molte patologie
(Il dottore auspica che la seconda metà del millennio sia dedicata di più all'informazione, perchè finchè la facciamo noi come privati servirà sempre a ben poco,mentre invece dovrebbe essere fatta dalle istituzioni mediche e sanitarie e soprattutto nel mondo occidentale)
Come sottolinea Antonella, purtroppo c'è però un sistema economico basato sulla zootecnia e l'agro alimentare, e uno dei prodotti pubblicizzati è proprio il latte.

SECONDO VIDEO: OSTEOPOROSI E CERVICALE
PRIMA TELEFONATA:
Perché i bambini non soffrono di infiammazione alle ossa nonostante bevano il latte?
Il dottore risponde che è la stessa differenza tra usare una automobile nuova e una vecchia. Quella nuova possiamo anche maltrattarla , quella vecchia dobbiamo stare all'occhio.
Nei ragazzi comunque si dovrebbe riflettere sulle cause delle scoliosi, senza contare che al Dottore
Il bambino e i danni da latticini
capitano molti casi di cisti ossee in ragazzi che non hanno nemmeno vent'anni. Nei bambini , anche se non hanno ancora dolori alle ossa, i latticini possono procurare problemi all'apparato respiratorio, e alle vie urinarie, e all'intestino.
D)I bambini non ne soffrono perché si muovono di più?
R)I calciatori fanno tanto movimento ad esempio eppure hanno spesso un sacco di problemi
Un conto è l'infiammazione, un conto è la patologia come l'artrite.

SECONDA TELEFONATA:
Una signora che ha avuto un tumore al seno e chiede alcuni consigli, in quanto dovendo assumere dei farmaci antiestrogeni, andrà incontro a una perdita della massa muscolare e osteoporosi.
Essendo la signora di gruppo A il Dottore consiglia le verdure più che la frutta. Per cui il cavolfiore, i carciofi e la zucca. Sottolinea l'importanza di consumare la verdura perchè contiene sali minerali di cui necessitiamo. Utili anche le cicorie(che contengono calcio), il radicchio di Treviso, la bianca di Milano, la belga, la scarola che è simile alla cicoria, la catalogna , i porri e i finocchi.
Latte e tumori al seno
Antonella ricorda che al viandante che arriva alle Mogliazze, dove abita e lavora il dottore vien offerta dopo la lunga scarpinata per arrivarvi, una bella tazza di brodo di verdure. (la catalogna col limone dice Antonella che è molto buona e gradevole), naturalmente sempre calda o tiepida(Il brodo di verdura non va mai consumato freddo perché si digerisce meno).
Alla signora viene infine consigliato dal Dottore anche di mangiare per l'osteoporosi noci, nocciole, mandorle, semi di zucca,e pinoli(Ricordatevi di consumarli sempre con moderazione) e il pesce.
La signora deve dimenticarsi il latte, cause del tumore al seno.

I RIMEDI NATURALI CONSIGLIATI: Germogli di rovo, equiseto. Quest'ultimo sarebbe l'ideale prenderlo sotto forma di tisana , per usufruirne al massimo della sua efficacia. Qualcuno lo prende sotto forma di polvere con un p' di limone e acqua

TERZA TELEFONATA
Maria Grazia, 60 anni, gruppo A, operata di stenosi cervicale, perchè aveva perso la sensibilità alle mani.
Il dottore consiglia di eliminare assolutamente i latticini e il latte per la stenosi.
Come rimedi naturali vien consigliato il ribes nero(le foglie) e il sambuco. Anche il ginepro., la T.M. Di rosa canina, e olio di iperico per i massaggi, mentre l'arnica è più indicata per le contusioni.

P.S.
DANNI DA INFILTRAZIONI
Ho fatto una piccola ricerca personale per verificare i danni delle infiltrazioni alle ginocchia.


effetti collaterali

Insieme ai risultati sperati, i farmaci possono causare alcuni effetti indesiderati.

Se si verificano degli effetti indesiderati è possibile aver bisogno di cure.
Verificare immediatamente con il medico o l’infermiere se si verifica uno dei seguenti effetti collaterali:

    Più frequenti:
Difficoltà nei movimenti
Dolore muscolare o rigidità
Dolore alle articolazioni

    Meno frequenti:
Gonfiore o arrossamento dell’articolazione.

    Rari
Emorragie, formazione di vesciche, calore, sensazione di freddo, scolorimento della pelle, sensazione di pressione, orticaria, infezione, infiammazione, prurito, intorpidimento, dolore, eruzione cutanea, rossore, indolenzimento, gonfiore, formicolio, ulcerazione o calore nel punto in cui è avvenuta l’iniezione
Altri effetti collaterali non elencati possono verificarsi in rarissimi casi.

 

Significativo il caso di Batistuta (il batigol della Fiorentina) estratto da un articolo:"Ora purtroppo Batistuta, 42 anni, fatica a camminare e gira il mondo cercando il sole. Non può stare in piedi più di mezzora per problemi alle ginocchia. Le infiltrazioni che ha subito gli hanno sbriciolato i tendini".

La testimonianza di Leonia ci ha evidenziato  la differenza tra la medicina tradizionale che non si preoccupa mai di verificare le cause delle varie patologie,ma addirittura aggiungendo altri danni, e i consigli semplici proposti da Dottor mozzi che si preoccupa di eliminate le cause dei nostri disturbi, che molto spesso possono sfociare in gravi patologie.della Dieta dei gs.
Grazie grazie a Leonia e al Dottor Mozzi per averci aperto un'altra porta della verità.
Anna 

 







domenica 10 agosto 2014

venerdì 8 agosto 2014

Dany e la dieta dei gs, fibromi, attacchi di panico,mal di testa, depressione.



Ecco un'altra testimonianza significativa: la storia di Dany (gs0) 
Grazie  cara Dany per la tua condivisione.Il fibroma dell'utero è un problema frequente nella donna e sapere che la dieta lo risolve è veramente un sollievo.Grazie da tutte noi! 
Anna
 LA MIA STORIA
 Tutto e' iniziato circa 10 anni fa' dopo la mia seconda gravidanza. Ad una visita di controllo mi hanno trovato 2 fibromi all'utero. “Nulla di grave - disse il ginecologo - Dobbiamo solo tenerli controllati!”

Il fibroma
Dopo poco tempo inizio ad avere alcuni attacchi di panico piu' o meno importanti ma sempre piu' frequenti; il mio medico di base mi prescrive una terapia, Prazolan da prendere qualche goccia al momento del bisogno, e in questo modo tengo sotto controllo gli attacchi; ma non potevo piu' stare senza questo farmaco.

Inizio a sentirmi molto stanca,depressa, male alle giunture, mal di testa del quale non  avevo mai sofferto.

Il mio dottore di base mi dice che era dovuto alle gravidanze e un po' anche al mio lavoro(barista); mi prescrive della vitamina D che assumo periodicamente ogni 6 mesi perche' il problema si ripresenta.
Finalmente l'illuminazione! Vedo una trasmissione su Telecolor del Dottor Mozzi, lo contatto, parlo con lui al telefono. Immediatamente dopo avergli parlato della mia alimentazione prevalentemente basata su cereali e formaggi(di cui ero ghiotta),mi dice che il mio problema era proprio quello, glutine e formaggi!
1° colpevole: i formaggi
Chiedo al mio medico di base un esame per la tiroide, si era mossa,i valori anche se di poco erano sballati..il Dottor Mozzi non si era sbagliato!
Inizio a seguire i consigli del dottore: elimino tutti i cereali(pasta pane ecc)e soprattutto i formaggi!!!
All'esame successivo per la tiroide i valori erano assolutamente nella norma,senza l'assunzione di alcun medicinale chimico o omeopatico e al controllo ginecologico 6 mesi dopo i fibromi si erano notevolmente ridotti...poco piu' di 1 anno e sono spariti!
2° colpevole:il glutine
Non ho mai piu' avuto un mal di testa, le mie ovaie sono perfettamente sane,da poco ho eseguito anche una mammografia e il mio seno e' pulitissimo,mai piu' nessun attacco di panico e le mie giunture perfette,altro che gravidanze,eta' che avanza,lavoro ecc ecc...sono rinata e senza medicine! 
 Togliendo glutine e latticini nel mio caso ho risolto tutto e oggi non ne sento assolutamente piu' il bisogno di assumere certi alimenti,sono perfettamente disintossicata...sono gs 0 e devo tutto questo solo al Dottor Mozzi!!! 



LA MIA ALIMENTAZIONE
Giornata tipo:
Il limone a colazione
COLAZIONE: al mattino appena sveglia 1 tazza di acqua calda,1-2 volte a settimana con l'aggiunta di 1/2 limone spremuto dentro almeno 1/2 ora prima di fare colazione..crepes di quinoa e curcuma farcita con pesto di zucchine,basilico,mandorle e olio di vinacciolo o croccante di sesamo e caffe' di cicoria(in inverno a volte,la crepes anche in versione dolce con crema di mandorle bio o marmellata fatta da me con le piante del mio frutteto)
PRANZO: spaghetti di zucchine con pomodorini cipolla e basilico(in inverno quinoa con verdure o pasta di
Zucchini e pomodori
grano saraceno con verdure max 2/3 volte a settimana)
CENA: carne/pesce/uova con tanta tanta verdura consentita e di stagione,a volte spaghetti di zucchine anche alla sera.
Abbondo nelle dosi di verdure in modo che mi senta sazia mangiando senza nessun tipo di pane! Prima di andare a letto molto spesso una tisana di tiglio o semplicemente acqua bella calda!
  
COS'E' IL FIBROMA
I fibromi uterini sono i  più diffusi tumori benigni del tratto genitale femminile per le donne in età fertile,
Colpiscono all'ncirca fino al 40% della popolazione femminile di età compresa tra i 35 e i 55 anni ( 24 milioni di donne nell’Unione Europea e 20 milioni in Nord America).
Si classificano in:
-submucosi che si sviluppano all'internodell'utero, a contatto con le pareti
-intramurali che si sviluppano all'interno delle apreti muscolari dell'utero
-Subsierosi che si sviluppano all'esterno dell'utero



FATTORI DI RISCHIO E CAUSE
Le cause che stanno alla base della formazione dei fibromi uterini non sono ancora del tutto chiare. (basterebbe chiedere al Dott. Mozzi !)
Questi sono alcuni fattori di rischio che possono favorirne la formazione: 
-precedenti in famiglia, etnia (tra le donne di razza nera l'incidenza è più alta); 
-gravidanza e parto hanno un effetto protettivo nei confronti dei fibromi; 
-l'obesità rappresenta un ulteriore fattore di rischio.

Sintomi del fibroma
SINTOMI
 -Mestruazioni abbondanti, irregolari o che durano più di una settimana
 -Dolore o pressione nella zona pelvica
-Difficoltà a svuotare la vescica
-costipazione
-Mal di schiena o alle gambe 


PERICOLI
Anemia dovuta agli abbondanti sanguinamenti. In alcuni casi i fibromi si possono protendere fuori dall’utero, come un peduncolo. Se il peduncolo si torce, la donna può provare un dolore improvviso e molto acuto al basso ventre. In questo caso è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso e probabilmente sarà necessario l’intervento chirurgico.


TRATTAMENTI  PROPOSTI 
Non esiste una terapia per i fibromi che valga per tutte le pazienti e si riveli la migliore in tutti i casi.
Quando i fibromi diventano voluminosi l'unica soluzione rimane quella chirugica
I due metodi adottati posoono essere:
Isterectomia
-Laparoscopia: attraverso un apiccola incisone nell'addome
-isteroscopia: si inserisce  nella vagina un tubicino alla cui estremità c’è una telecamera : in questo modo il chirurgo può vedere se ci sono dei fibromi nell’utero.
-Isterectomia: è la rimozione dell’utero, rimane l’unica soluzione definitiva ed efficace per i fibromi uterini.

-Miomectomia:Rimuove il fibroma conservando l'utero



TECNICHE ALTERNATIVE
-Miolisi. tecnica laparoscopica, che con una lieve corrente elettrica o un raggio laser distruggono i fibromi e
restringono i vasi sagnuigni che li alimentano.
-Criomiolisi: tecnica simile che congea i fibromi con l'azoto liquido
Ablazione endometriale:attraverso  il calore, le microonde, l’acqua calda o la corrente elettrica si  distrugge la mucosa che riveste l’interno dell’utero: permette di interrompere la mestruazione o di ridurre il flusso mestruale.Ma è inutile se il fibroma non è all'interno dell'utero.
-Embolizzazione dell’arteria uterina. Vengono iniettate piccole particelle (agenti embolizzanti) nell’arteria che nutre l’utero: il flusso sanguigno diretto ai fibromi si interrompe:Serve a rimpicciolirli e a ridurre i sintomi



MEDICINE ALETRNATIVE
Probabilmente avrete incontrato su Internet o su qualche libro dedicato alla salute della donna le terapie alternative, come le diete, gli enzimi, le lozioni ormonali o l’omeopatia, che unisce le tecniche di riduzione dello stress e i preparati erboristici.
Le ricerche finora compiute non sono state in grado di affermare con certezza se le diete o gli altri metodi siano efficaci nella prevenzione o nella cura dei fibromi, in altre parole attualmente non esiste alcuna prova scientifica dell’efficacia di queste tecniche.
Informazioni tratte da:


                                                           
                                                          CONCLUSIONI
Anche se la scienza dice che la dieta non funziona.....come sempre lascio a voi giudicare: meglio le terapie tradizionali coi risultati che ogni donna avrà provato, oppure buttare via latticini, formaggi e pane?
Grazie cara Dany da parte di tutte le donne!
Anna

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA DIETA DEL DOTT.MOZZI E I GRUPPI SU FACEBOOK:
 http://cronacadiungirasole.blogspot.it/2013/10/cronaca-di-una-dieta-lalimentazione.html

SE VOLETE MANDARMI LA VOSTRA TESTIMONIANZA CON LA DIETA DEL DOTT. MOZZI SARO' FELICE DI PUBBLICARLA:
Potete contattarmi anche su facebook  https://www.facebook.com/girasole.blu.1